Arrivano i ‘leoni’ del cielo, picco di stelle cadenti

WebRadio Station – Le nuvole si preparano ad alzare il sipario per le Leonidi: il miglioramento delle condizioni meteo previsto per le prossime ore dovrebbe permettere di osservare lo spettacolo offerto dalle stelle cadenti di novembre, uno sciame di meteore visibile […]

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Alluvione sarda: dopo un anno non parte la ricostruzione

WebRadio Station – Oltre 664,6 milioni di euro di danni stimati con ponti crollati e strade dissestate, 82 comuni colpiti, 19 vittime, 493 persone evacuate e 292 assistite dagli oltre duemila tra volontari e operatori della Protezione civile impiegati sul campo. […]

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Nuovi schiavi, nel mondo un ‘esercito’ di 36 milioni

WebRadio Station – Dalle piantagioni di cotone e di cannabis alla prostituzione, dai matrimoni forzati alla vendita e allo sfruttamento dei bambini: 35 milioni e 800mila persone in tutto il mondo (566mila in Europa) vivono in condizioni di schiavitu’. E’ quanto […]

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Tra i boia dell’Isis due ventenni europei, un inglese e un francese

WebRadio Station – Li hanno già soprannominati i ‘boia’ europei dell’Isis. Sono tre giovani, uno studente britannico e due francesi, che sarebbero fra i jihadisti che hanno decapitato in una esecuzione di massa 17 soldati ostaggi dello Stato islamico. I servizi […]

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Draghi: rischi su crescita, pronti ad acquisto titoli

WebRadio Station – L’economia della zona euro è debole, la crescita non ha slancio anche per colpa dell’aggiustamento dei conti ancora in corso in alcuni Paesi ma, se la situazione dovesse peggiorare, la Bce è pronta a nuove misure non convenzionali […]

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS
 

Ambra e Incontrada verso Sanremo

Cinema: 'Maldamore'WebRadio Station – Sanremo 2015 si avvicina e trapelano le prime indiscrezioni. Secondo quanto riportato sul prossimo numero del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, Carlo Conti starebbe pensando di far partecipare alla gara anche alcuni Big stranieri. Quanto ai volti femminili che affiancheranno il conduttore, sono ricorrenti i nomi Ambra Angiolini e Vanessa Incontrada che sarebbero già state contattate.  Read more »

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Arrivano i ‘leoni’ del cielo, picco di stelle cadenti

leonidiWebRadio Station – Le nuvole si preparano ad alzare il sipario per le Leonidi: il miglioramento delle condizioni meteo previsto per le prossime ore dovrebbe permettere di osservare lo spettacolo offerto dalle stelle cadenti di novembre, uno sciame di meteore visibile osservando verso Sud, il cui picco è previsto proprio in questi giorni. Read more »

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Alluvione sarda: dopo un anno non parte la ricostruzione

Alluvione Sardegna: oggi tregua ma stasera peggioramentoWebRadio Station – Oltre 664,6 milioni di euro di danni stimati con ponti crollati e strade dissestate, 82 comuni colpiti, 19 vittime, 493 persone evacuate e 292 assistite dagli oltre duemila tra volontari e operatori della Protezione civile impiegati sul campo. Aziende in ginocchio e famiglie che hanno perso tutto, anche i ricordi dei propri cari stampati nelle fotografie finite sotto una marea di fango.  Un anno dopo l’alluvione del 18 novembre 2013 tanto resta ancora da fare non solo perchè i tempi della burocrazia sono lunghi, nonostante l’iter accelerato con la nomina del commissario straordinario per l’emergenza alluvione, ma per la scarsità di risorse stanziate. Tanto ridotte che non si placano, dopo 365 giorni e fiumi di parole, le polemiche per quei soldi – 200 milioni – promessi dal Governo durante le visite ufficiali in piena emergenza e arrivati con il contagocce. Read more »

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Nuovi schiavi, nel mondo un ‘esercito’ di 36 milioni

schiaviWebRadio Station – Dalle piantagioni di cotone e di cannabis alla prostituzione, dai matrimoni forzati alla vendita e allo sfruttamento dei bambini: 35 milioni e 800mila persone in tutto il mondo (566mila in Europa) vivono in condizioni di schiavitu’. E’ quanto emerso dal rapporto annuale del Global Slavery Index (GSI). “Si presuppone che la schiavitù sia una questione di un’epoca passata, o che esista solamente in Paesi devastati dalla guerra e dalla povertà”, ma coinvolge 167 Paesi, ha spiegato Andrew Forrest, presidente della Walk Free Foundation che realizza il rapporto. Read more »

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Tra i boia dell’Isis due ventenni europei, un inglese e un francese

Isis: 'studente inglese uno dei boia soldati siriani'WebRadio Station – Li hanno già soprannominati i ‘boia’ europei dell’Isis. Sono tre giovani, uno studente britannico e due francesi, che sarebbero fra i jihadisti che hanno decapitato in una esecuzione di massa 17 soldati ostaggi dello Stato islamico. I servizi segreti e le polizie antiterrorismo occidentali hanno lanciato una caccia frenetica per identificare i loro nomi mentre sui media si alternano informazioni anche discordanti sul loro conto. A partire dallo studente britannico di medicina. Secondo il Daily Mail, si chiama Nasser Muthana, 20 anni, e lo avrebbe riconosciuto il padre dal video dell’esecuzione pubblicato su YouTube. Poi però ha smentito. Read more »

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Draghi: rischi su crescita, pronti ad acquisto titoli

European Parliament Committee on Economic and Monetary AffairsWebRadio Station – L’economia della zona euro è debole, la crescita non ha slancio anche per colpa dell’aggiustamento dei conti ancora in corso in alcuni Paesi ma, se la situazione dovesse peggiorare, la Bce è pronta a nuove misure non convenzionali tra cui l’acquisto di titoli di Stato: al presidente della Banca centrale europea Mario Draghi è bastato ricordare quanto già detto di recente per riaccendere le Borse, esitanti fino alla sua audizione trimestrale davanti alla commissione economica del Parlamento Ue. Read more »

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS