Cellino: “Ho venduto il Cagliari in USA” | WebRadio Station

Cellino: “Ho venduto il Cagliari in USA”

Cellino: “Ho venduto il Cagliari in USA”

cellinoWebRadio Station – Finisce dopo 22 anni l’era Cellino al Cagliari. Ad annunciarlo è lo stesso imprenditore sardo, dopo una lunga riunione a Miami con una cordata di imprenditori statunitensi. «Sono felicissimo. Dio li benedica, ora saranno loro a lottare con la burocrazia», ha detto Cellino all’ANSA. Manca solo la firma, ma l’accordo di massima con tanto di foto e stretta di mano finale c’è. Il Cagliari Calcio passa al fondo americano interessato non solo al club, ma anche allo stadio.

Unica condizione: i nuovi acquirenti vogliono subito sapere dove si potrà giocare il prossimo campionato, visto che quest’ anno il Cagliari è stato costretto a disputare le gare interne in un Sant’ Elia con capienza ridotta a meno di cinquemila spettatori. È l’ esito del lungo incontro che si è svolto ieri sera a Miami (durante la notte in Italia) tra Cellino e i rappresentanti del gruppo statunitense, guidati in Italia dal manager Luca Silvestrone che, con l’ architetto Dan Meis, lo stesso che costruirà il nuovo stadio della Roma, avevano già incontrato a Cagliari il sindaco Massimo Zedda per parlare appunto del progetto per la costruzione di un nuovo stadio. «Sono felicissimo – ha commentato Cellino a fine incontro – spero che facciano fare a loro ciò che non hanno fatto fare a me. Abbiamo raggiunto un accordo e abbiamo abbozzato una lettera di intenti che prevede il loro ingresso nella società a scaglioni». Cellino vende oltre al Cagliari, anche il centro sportivo di Assemini, i terreni di Elmas(dove sarebbe dovuto sorgere lo stadio privato) ma non la sede del club. «È un mio ricordo personale – ha concluso Cellino, presidente del Cagliari dal 1992 – la darò in affitto tranne l’ ultimo piano, dove terrò gli uffici della mia società». IL RAPPRESENTANTE DEL GRUPPO: “OK PER TRATTARE SULLO STADIO” «Sono stato autorizzato da Cellino a trattare per lo stadio a nome del Cagliari Calcio». Parola di Luca Silvestroneemissario del fondo americano che in queste settimane ha giocato un ruolo decisivo e che stanotte ha partecipato alla riunione a Miami che ha sbloccato il passaggio di proprietà del club rossoblù al gruppo Usa per una cifra intorno agli ottanta milioni di euro. «Cellino si è dimostrato persona brava ed intelligente – spiega Silvestrone all’ ANSA – ci ha detto che è pronto a rivedere tutti gli accordi presi con il fondo se lo stesso fondo dovesse avere problemi insormontabili con la burocrazia per lo stadio. E questo gli fa un grande onore». Un lungo incontro, quello appena conclusosi a Miami: «Cellino e Dan Meis si sono trovati d’ accordo da subito – aggiunge il manager emiliano – la riunione è andata anche meglio del previsto, abbiamo programmato tutto, dal pagamento di una caparra all’ ingresso nella società a scaglioni». Ora per Silvestrone una nuova missione: sarà a Cagliari già da dopodomani, venerdì 30, per la questione stadio. «L’ importante è che sia tutto a posto nel più breve tempo possibile perchè dobbiamo impostare la stagione», ha concluso Silvestrone.

 

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.