Invade durante Belgio-Usa con il messaggio «Ciro vive» | WebRadio Station

Invade durante Belgio-Usa con il messaggio «Ciro vive»

Invade durante Belgio-Usa con il messaggio «Ciro vive»

marioferriWebRadio Station – «C’era una scritta sulla maglia, ‘Save the favelas children’ e Ciro vive, dedicata al popolo brasiliano che soffre e alla scomparsa prematura di un bravo ragazzo innocente». Così recita l’sms inviato ad un cronista dell’ANSA da Mario Ferri, alias ‘il Falcò, che ha invaso il campo al 16’ di Belgio-Stati Uniti, ottavo di finale del mondiale di calcio in corso a Salvador. «Forse mi stanno arrestando», aggiunge l’invasore, raggiunto telefonicamente.

Abruzzese, di Montesilvano (Pescara), 26 anni, Falco, famoso per le sue incursioni durante le partite sia in Italia che all’estero – in alcuni casi è stato anche arrestato -, ha invaso il campo con la solita maglietta di superman. La novità stavolta erano le due scritte, una delle quali pensata per ricordare in mondovisione Ciro Esposito, il tifoso del Napoli rimasto vittima degli incidenti avvenuti prima della finale di Coppa Italia, lo scorso 3 maggio a Roma.

Ferri spiega di essere «circondato da 30 o 40 persone, tra cui un italiano della Fifa che sta cercando di difendermi. Mi hanno detto che ho commesso due reati – aggiunge l’invasore – Sono entrato allo stadio come fotografo e avevo un pass. Sono in Brasile per occuparmi di un reportage per un giornale e ne ho approfittato per fare l’invasione», conclude rapidamente prima di dover riagganciare.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.

snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake snowflake