Facebook porta Messenger e WhatsApp sugli smartwatch | WebRadio Station

Facebook porta Messenger e WhatsApp sugli smartwatch

Facebook porta Messenger e WhatsApp sugli smartwatch

smartwatchWebRadio Station – La chat si sposterà dalla mano al polso, e la voce sostituirà le dita sulla tastiera. La visione è quella di Mark Zuckerberg, che dopo aver conquistato computer e smartphone gioca d’anticipo in un mercato, quello degli smartwatch, tutto ancora da definire, ma che si annuncia in rapida espansione.

Il creatore di Facebook, nel giro di pochi giorni, ha reso le sue popolari applicazioni per lo scambio di messaggi, Messenger e Whatsapp, compatibili con il sistema operativo Android Wear di Google, dedicato agli orologi smart e agli altri dispositivi indossabili. Il primo ad arrivare sugli smartwatch è stato Messenger, che Facebook sta spingendo molto su smartphone e tablet.

La app, che conta 200 milioni di fruitori mensili, sarà presto l’unico modo in cui scambiarsi messaggi sul social network in mobilità. Dalla settimana scorsa l’azienda sta infatti informando gli utenti che la chat a breve non sarà più accessibile dalla app principale, “Facebook” appunto, quindi chi vorrà continuare ad usarla dovrà scaricare Messenger. E adesso potrà farlo anche sull’orologio.

La stessa mossa è stata compiuta ora per Whatsapp, il servizio di chat con 500 milioni di utenti attivi acquistato da Facebook nel febbraio scorso per 19 miliardi di dollari. L’ultima versione della app, non ancora definitiva, è compatibile con Android Wear e perciò può essere usata da chi possiede un orologio con questo sistema operativo.

La app consente di leggere i messaggi ricevuti sul polso e di rispondere tramite il riconoscimento vocale, dettando il testo. L’ingresso delle chat di Facebook nel settore degli smartwatch non è stato enfatizzato dalla compagnia, ma la notizia ha conquistato subito il web per quello che potrebbe implicare per il mercato.

Se è vero che al momento gli orologi smart sono ancora un prodotto in fase di evoluzione, e che quelli con il sistema operativo di Google – come il “Gear Live” di Samsung e il “G Watch” di Lg – si contano sulla punta delle dita, sono diverse le aziende che si preparano a lanciare i loro dispositivi. Tra loro anche Apple, il cui iWatch è atteso nei negozi entro l’anno. In questo quadro la scommessa di Zuckerberg, con le sue due popolarissime app, potrebbe dare il là alla crescita delle applicazioni per gli smartwatch, che ancora non sono moltissime ma che, come per gli smartphone, sono essenziali a far decollare le vendite.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.