Jack lo Squartatore, il Dna svela l’identità del serial killer | WebRadio Station

Jack lo Squartatore, il Dna svela l’identità del serial killer

Jack lo Squartatore, il Dna svela l’identità del serial killer

jackWebRadio Station – Un mistero che dura da oltre un secolo, un giallo che ha alimentato la fantasia di scrittori e cineasti. Ora, a distanza di 126 anni, il test del Dna svelerebbe l’identità del serial killer più famoso della storia: Jack lo Squartatore. La notizia arriva dall’Inghilterra.

Il Daily Mail ne parla come di un’esclusiva mondiale riportando nome e presunto volto del pluriomicida che nel 1888 terrorizzò le prostitute di Londra. Nel corso di oltre 100 anni sono state avanzate teorie che hanno convogliato i sospetti su alcuni uomini: da John Druitt ad Aaron Kosminski, passando per Michael Ostrog e George Chapman, senza dimenticare l’ipotesi Mary Pearcey, la cosiddetta Jill The Ripper.
Il biologo molecolare Jari Louhelainen, docente presso l’università di Liverpool, sarebbe riuscito a dissipare i dubbi, convinto che si tratterebbe dell’immigrato polacco Aaron Kosminski.

ESAME DEL DNA Il test del Dna sarebbe stato possibile grazie al rinvenimento di tracce biologiche sullo scialle di una delle vittime di Jack Lo Squartatore, Catherine Eddowes, acquistato a un’asta nel 2007 dall’inglese Russell Edwards. Le tracce sarebbero state poi esaminate e comparate con il Dna sei sospettati dalle autorità. Le analisi sono iniziate nel 2011, ma il risultato è stato ottenuto solo in questi giorni.

Kosminski era un immigrato polacco e aveva appena 23 anni quando avrebbe compiuto quei massacri. Viveva a Greenfield Street insieme ai due fratelli e alla sorella, a poche decine di metri dal luogo in cui fu uccisa la terza vittima, Elizabeth Stride.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.