Scuola, torna l’autunno caldo: venerdì studenti e Cobas in piazza | WebRadio Station

Scuola, torna l’autunno caldo: venerdì studenti e Cobas in piazza

Scuola, torna l’autunno caldo: venerdì studenti e Cobas in piazza

scuolaWebRadio Station – L’autunno della scuola torna ad accendersi. Venerdì prossimo 10 ottobre studenti e Cobas scenderanno in piazza in varie città italiane contro il piano scuola del governo Renzi. In particolare i Cobas hanno indetto uno “sciopero generale” della scuola per venerdì prossimo 10 ottobre con cortei a livello provinciale in diverse città italiane (Torino, Genova, Brescia, Padova, Venezia, Trieste, Bologna, Ravenna, Firenze, Pisa, Lucca, Pistoia, Grosseto, Pescara, Cagliari, Napoli, Taranto, Palermo, Catania). A Roma è prevista una manifestazione che partirà da piazza della Repubblica dalle ore 9.30. “Diradiamo il fumo che copre la cattiva scuola del furbone Renzi” è lo slogan della protesta, indetta “contro il Piano Renzi, la scuola-azienda, la scuola-miseria e la scuola-quiz”.

In piazza ci saranno anche gli studenti, convocati dalla Rete degli studenti medi. “Noi studenti vogliamo stravolgere lo stato delle cose attuali”, dice in una nota Alberto Irone, portavoce nazionale Rete degli Studenti Medi: “Vogliamo una scuola veramente inclusiva, che educhi al pensiero critico e al piacere del conoscere ed accettare il diverso, vogliamo un diritto allo studio garantito, vogliamo che veramente per tutti sia garantita la scuola dell’obbligo e la possibilità di accedere ai più alti gradi dell’istruzione. Inoltre vogliamo delle città a misura di noi studenti, che ci vedano come motori di cultura e di vita per le comunità cittadine, abbiamo bisogno di spazi da poter gestire dove esprimerci e creare cultura. Vogliamo un paese che metta al centro la forza propulsiva di noi giovani studenti, perché siamo la Grande Bellezza e vogliamo dimostrarlo”, conclude Irone.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.