Maturità: latino al Classico, matematica allo Scientifico. Si comincia il 17 giugno | WebRadio Station

Maturità: latino al Classico, matematica allo Scientifico. Si comincia il 17 giugno

Maturità: latino al Classico, matematica allo Scientifico. Si comincia il 17 giugno

WebRadio Station – Sarà la versione di latino la seconda prova dell’esame di maturità 2015 nei licei classici, per lo scientifico bisognerà misurarsi con la prova di matematica. Sono queste alcune delle materie scelte e contenute nel decreto firmato dal ministro dell’Istruzione Stefania Giannini. Il decreto individua, inoltre, le tre discipline affidate ai commissari esterni, con una particolare attenzione alle lingue. Le prove scritte della Maturità 2015 avranno inizio il prossimo 17 giugno, con italiano. Il 18 sarà la volta della prova scritta nella materia caratterizzante ciascun indirizzo. Il ministero sta inviando alle scuole anche la circolare che specifica le modalità di svolgimento e le tipologie del secondo scritto.

LICEI – Per il Linguistico, cambia la modalità di scelta della lingua: fino a oggi, lo studente selezionava il giorno dello scritto quella su cui cimentarsi, potendo optare fra tutte le lingue studiate nel quinquennio. Quest’anno, la scelta è spettata al Ministro che ha indicato come materia della seconda prova la prima lingua, quella studiata in modo più approfondito nel corso dei cinque anni e che potrà essere diversa a seconda dell’offerta formativa delle singole scuole. Le Scienze Umane saranno proposte nella seconda prova dell’omonimo indirizzo liceale (sezioni tradizionali) mentre per le Scienze Umane a indirizzo Economico-Sociale, la seconda prova verterà su Diritto ed Economia politica. Molto ricca la rosa di materie degli Artistici che contano diversi indirizzi e prevedono discipline che vanno dal Design, alla Scenografia, alle Discipline pittoriche. Debutto per i Licei coreutico e musicale: sono materia di seconda prova Teoria, analisi e composizione al Musicale e Tecniche della danza al Coreutico.

ISTITUTI TECNICI – Fra le materie scelte per i Tecnici ci sono Economia aziendale nell’indirizzo Amministrazione, finanza e marketing; Lingua Inglese nell’indirizzo legato al Turismo; Disegno, progettazione e organizzazione industriale per chi studia Meccanica, Meccatronica e Energia; Struttura, costruzione, sistemi e impianti del mezzo per l’indirizzo Trasporti e Logistica; Progettazione Multimediale per chi studia Grafica e Comunicazioni.

ISTITUTI PROFESSIONALI – Fra le materie scelte per gli Istituti professionali ci sono Psicologia generale e applicata per l’indirizzo Servizi Socio-sanitari; Scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera; Tecniche professionali dei servizi commerciali per i Servizi Commerciali; Tecniche di produzione e organizzazione per Produzioni industriali e artigianali.

AL VIA IL 17 GIUGNO – Le prove scritte avranno inizio il prossimo 17 giugno, con italiano. Il 18 sarà la volta della prova scritta nella materia caratterizzante ciascun indirizzo. Il Miur sta inviando alle scuole anche la circolare che specifica le modalità di svolgimento e le tipologie del secondo scritto. Quest’anno sono 149 gli istituti coinvolti nel progetto Esabac, per il rilascio del doppio diploma italiano e francese.

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (IL SITO) Stefania Giannini ha firmato anche l’apposito decreto che definisce anche le tre discipline affidate ai commissari esterni, particolare attenzione rivolta alle lingue. Le prove scritte della Maturità 2015 avranno inizio il prossimo 17 giugno, con italiano. Il 18 sarà la volta della prova scritta nella materia caratterizzante ciascun indirizzo.  Per la prima prova, quella di italiano, commissari interni, ma non per tutti. Oltre alle materie della seconda prova, oggi il Ministero ha deciso quali materie affidare ai commissari esterni e quali agli esterni. “Storicamente se la materia oggetto di prima prova è affidata a un commissario esterno, quella di seconda prova – ricorda Skuola.net – viene invece delegata a un esterno e viceversa. La consuetudine viene rispettata, ma in maniera non omogenea. Infatti un anno fa per tutti gli indirizzi ordinari si optò per italiano esterno e la materia di seconda prova interno. Oggi questa scelta viene confermata in quasi metà degli indirizzi di licei e istituti tecnici, mentre nella restante parte si è agito in maniera simmetrica. Fanno eccezione i professionali, dove in 4 indirizzi su 5 la prima prova è affidata a un commissario esterno, mentre la seconda prova è affidata a un interno”.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.