Da sogno a realtà, la bici “impossibile da rubare” è arrivata | WebRadio Station

Da sogno a realtà, la bici “impossibile da rubare” è arrivata

Da sogno a realtà, la bici “impossibile da rubare” è arrivata

WebRadio Station – Uno studente di ingegneria cileno, dopo aver subito il furto di due biciclette, ha cercato di risolvere il problema con due compagni di classe. I tre giovani, Cristóbal Cabello, 22 anni, Andrés Roi Eggers, 23, e Juan José Monsalve, 24, hanno pensato di creare una bici dal telaio trasformabile in 10 secondi in un vero e proprio lucchetto. Si tratta della bicicletta soprannominata “Yerka”. Dopo aver ricevuto un investimento di 100.000 dollari da un fondo statale per la ricerca e lo sviluppo, a fine di luglio, i tre hanno messo in produzione il loro primo ordine da 300 biciclette. La vendita della bici “impossibile da rubare” è online, sul sito Indiegogo.

Grazie a questo sito di crowdfunding hanno venduto 197 bici: quasi la metà sono state ordinate da clienti statunitensi, un terzo da europei, alcuni in Australia, Hong Kong e Nuova Zelanda. Dopo aver progettato e costruito il loro prototipo, Cabello, Eggers, e Monsalve, hanno lasciato l’università per dedicare tutto il loro tempo a questo progetto. Non hanno venduto molte esemplari in Cile, il loro paese (solo il 15%), perché la cultura della bici non è ancora molto popolare, dice Cabello.

Nonostante il loro progetto stia avendo successo, i tre si sono visti obbligati ad alzarne il prezzo. Inizialmente il costo della bici era 400 dollari, ma non avendo ricavato profitti dal primo ordine a causa dei costi di produzione, distribuzione, amministrazione, e questioni legali, come i brevetti, saranno costretti ad alzare il prezzo in futuro, probabilmente fino ad arrivare a 600 dollari.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.